Consegna gratuita per acquisti superiori €79
Usa il nostro codice sconto primo acquisto 20%

3 Step Fondamentali per l’esfoliazione della pelle in Primavera

Navigazione rapida

La primavera segna un periodo di rinnovamento non solo per la natura ma anche per la nostra pelle. Dopo i lunghi mesi invernali, caratterizzati da freddo e riscaldamenti artificiali che possono disidratare e opacizzare il nostro aspetto, è essenziale dedicarsi a una cura specifica per rivitalizzare e preparare la pelle all’estate. L’esfoliazione emerge come uno dei trattamenti più efficaci per promuovere il turnover cellulare, eliminare le impurità e favorire un’aspetto più compatto e luminoso.

Benefici dell’Esfoliazione

L’esfoliazione è il processo di rimozione delle cellule morte accumulate sulla superficie cutanea. Questa pratica non solo conferisce immediatamente un aspetto più fresco e radioso, ma aumentando il turnover cellulare favorisce un’aspetto migliore grazie a l’ossigenazione dei tessuti e un più efficace assorbimento dei principi attivi contenuti nei prodotti skincare successivamente applicati. Mantenere un buona skincare routine non solo minimizzerà i segni del tempo quali solchi e rugosità ma migliorerà anche l’aspetto discromico tipico del cambio stagione.

Quanti tipi di esfoliazione esistono? Principalmente due: l’esfoliazione chimica e quella fisica.

Esfoliazione Chimica: Impiega acidi (AHA, BHA, e PHA) per dissolvere il legame tra le cellule morte della pelle, facilitandone la rimozione senza necessità di sfregamento. Gli acidi più comuni includono l’acido glicolico (stimola il rinnovamento cellulare), l’acido salicilico (ottimo per pelli grasse e acneiche) e l’acido mandelico (adatto a pelli sensibili).

Esfoliazione Fisica: Utilizza particelle abrasive (come microgranuli di zucchero, sale o noccioli di frutta) o strumenti (come spazzole e dispositivi ultrasuonici) per rimuovere meccanicamente le cellule morte dalla superficie cutanea.

Vediamo insieme quali sono i tre step da considerare in estetica eubiotica per una pelle radiosa fin da subito!

1. Idratazione Post-Esfoliazione e Frequenza dell’Esfoliazione

Dopo aver esfoliato la pelle, è fondamentale reintegrare l’idratazione e i nutrienti persi, applicando una crema idratante che rispecchi il tipo di pelle e le sue specifiche esigenze. Prodotti contenenti collagene, bava di lumaca, ginko biloba e antiossidanti sono particolarmente benefici per la pelle di viso e corpo post epilazione, in quanto rinforzano la barriera cutanea, promuovono l’idratazione e il nutrimento immediato. È altrettanto importante regolare la frequenza dell’esfoliazione: generalmente, una o due volte a settimana per i peeling fisici (o meccanici come gommage o scrub) sono sufficienti per la maggior parte dei tipi di pelle, diverso sarà per i peeling chimici che avranno bisogno di tempi più lunghi di applicazione, ma questo può variare in base alla sensibilità individuale e al tipo di esfoliante utilizzato.

2. Dry Brushing per un’esfoliazione delicata ma efficace

Il dry brushing, o spazzolatura a secco, è una tecnica antica riscoperta in chiave moderna. Effettuata con una spazzola a setole naturali, questa pratica non solo rimuove le cellule morte, ma stimola anche la circolazione sanguigna e il sistema linfatico, contribuendo a ridurre la ritenzione idrica e a promuovere un senso di benessere generale. Per un risultato ottimale, il dry brushing dovrebbe essere eseguito con movimenti ascendenti verso il cuore, preferibilmente prima della doccia per facilitare il lavaggio via delle cellule esfoliate ed eventualmente integrare uno scrub meccanico delicato. In estetica eubiotica è senz’altro la prima scelta utile per favorire il ricambio cellulare. Grazie alle setole in tampico la spazzolatura ci offre un peeling adatto anche alle pelli più sensibili, senza il necessario utilizzo di prodotti e stimolando la circolazione linfatica per un’azione drenante e benefica dopo una lunga giornata o come riattivazione mattutina.

3. Precauzioni: Esfoliazione e sole

Un aspetto spesso trascurato riguarda l’interazione tra esfoliazione e esposizione solare. La pelle, resa più sottile e sensibile dall’esfoliazione, è particolarmente vulnerabile ai danni UV, aumentando il rischio di eritemi e accelerando i processi di invecchiamento cutaneo. Pertanto, è cruciale applicare un filtro solare ad ampio spettro ogni giorno, anche quando il cielo appare nuvoloso. Analogamente, si consiglia di evitare l’esfoliazione immediatamente prima o dopo trattamenti di epilazione, per prevenire irritazioni e rossori.

Verso un Approccio Olistico alla cura della Pelle

L’approccio eubiotico alla cura della pelle enfatizza l’importanza di mantenere un equilibrio armonioso tra il benessere interno ed esterno, riconoscendo che la salute della pelle è direttamente influenzata dal nostro stile di vita, dall’alimentazione e dal benessere emotivo. In questo contesto, l’esfoliazione diventa non solo un atto di cura estetica, ma anche un rituale che riflette la ricerca di un equilibrio e di una connessione più profonda con noi stessi e con l’ambiente che ci circonda.

Incorporare l’esfoliazione come parte di una routine di benessere globale significa riconoscere il valore di dedicare tempo a se stessi, ascoltando le esigenze del proprio corpo e rispettando i ritmi naturali della pelle.

Adottare un approccio eubiotico significa anche fare scelte consapevoli riguardo ai prodotti utilizzati, prediligendo quelli naturali, sostenibili e in armonia con l’ambiente, in linea con un ethos di rispetto e cura non solo per se stessi ma anche per il mondo in cui viviamo.

In definitiva, l’esfoliazione nel contesto dell’estetica eubiotica è un gesto di rinnovamento e di attenzione, un momento per riconnettersi con la propria natura e promuovere un benessere integrale che si manifesta in una pelle sana, luminosa e vitale. Questo approccio ci invita a riscoprire la bellezza come espressione di salute, equilibrio e armonia, proponendo un cammino verso il benessere che parte dalla cura di sé per estendersi a tutto ciò che ci circonda.

Articoli correlati

Iscriviti per ricevere la nostra newsletter